Il bilancio del Lecce nei precedenti sedici incontri allo stadio “Luigi Ferraris” con la squadra blucerchiata è di: 1 vittoria, 7 pareggi e 8 sconfitte, 13 reti segnate e 27 subite. La prima partita tra le due squadre si giocò il 13 novembre 1977 alla decima giornata del campionato di Serie B.

Il Lecce allenato da Giorgis scese in campo con la seguente formazione: Nardin, Lo Russo, Pezzella, Belluzzi, Zagano, Mayer, Sartori, De Pasquale, Skoglund, Russo, Beccati. La Sampdoria allenata da Canali rispose con: Cacciatori, Arnuzzo, Bombardi, Tuttino, Ferroni, Lippi, Bresciani, Bedin, Orlandi, Re, Chiorri. La partita si concluse in parità con il risultato di 1 – 1, grazie alle reti di Orlandi al ’49 per i blucerchiati e Michele Lo Russo al ’88 per i giallorossi. La rete del calciatore leccese rappresenta un autentico evento, perché è l’unica rete dell’indimenticato Michele Lo Russo in 418 partite giocate in campionato con il Lecce. Una rete rocambolesca. La partita volgeva al termine, il portiere blucerchiato, nel tentativo di perdere secondi preziosi, faceva rimbalzare il pallone a terra, Lo Russo alle sue spalle riuscì a soffiargli il pallone e a realizzare la rete. L’indimenticato calciatore giallorosso, morto con il suo compagno Ciro Pezzella in un incidente stradale il 2 dicembre di 25 anni fa, dichiarò di essere l’uomo più felice al mondo e che avrebbe offerto champagne a tutti i compagni.  La prima sfida in serie A tra le due squadre si giocò il 10 novembre 1985, i liguri vinsero per 2 – 0, reti di Souness al ’54 e Mancini su rigore al ’69. Solo nella penultima partita tra le due squadre, il Lecce riuscì ad aggiudicarsi l’intera posta in palio. Era l’ultima giornata del Campionato di Serie A 2005/2006. Il Lecce vinse per 3 – 1 grazie alle reti di Del Vecchio al ’25, doppietta di Konan ‘53 e ’85, queste sono le ultime reti segnate dall’ivoriano in campionato. La rete della squadra genovese è stata segnata da Flachi al’93. L’ultimo match, invece, è finito con la vittoria dei blucerchiati, nonostante la doppietta di Tiribocchi.

Dario De Carlo

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

uno × cinque =