Si è consumata questa mattina, intorno alle ore 10.00 circa  a Castromediano, la tragedia che ha come protagonista una madre di 38 anni. Dopo aver accompagnato i figli a scuola, la donna ha consumato in silenzio il tragico atto. Una lama conficcata nella gola, a quanto pare, a procurare il decesso. Alla base del gesto, probabilmente un profondo stato di depressione.

Sembrerebbe una depressione invisibile agli occhi delle persone a lei vicine, da quanto traspare dalle parole delle mamme che l’avevano salutata, pochi istanti prima della tragedia, all’entrata della scuola elementare frequentata dai figli. A trovare il corpo, la madre che, preoccupata dalla serratura chiusa della porta d’entrata della casa, ha tempestivamente chiamato i vigli.
Le forze dell’ordine, sul posto, indagano sulle dinamiche dell’accaduto, ancora da precisare.

 

CONDIVIDI