Nuova operazione per contrastare l’abusivismo edilizio è stata effettuata nelle ultime ore da parte degli agenti del Corpo di Polizia Municipale.
Gli agenti della sezione di Polizia Edilizia hanno sequestrato un terreno, situato nella marina di Casalabate, sottoposto a vincolo paesaggistico

ed idrogeologico perché la proprietaria  ne aveva recintato il perimetro realizzando all’interno dell’area una piattaforma in cemento, presumibilmente destinata alla realizzazione di una abitazione.
La responsabile, in concorso con il coniuge, è stata deferita all’autorità giudiziaria.