Si chiama “Giornata dell’arte e della creatività studentesca” la giornata che vedrà impegnati fino a questa sera giovani artisti presso le Officine Cantelmo a Lecce. Gruppi, solisti, pittori, poeti, fotografi, attori, stilisti, “qualsiasi cosa voi siate,ciò che conta è solo sputare fuori quello che vi brucia dentro” recita lo slogan dell’iniziativa.

Un’opportunità per i giovani tutti; chi potrà mostrare e dar sfogo alla propria arte e chi ne potrà beneficiare passando una giornata immersa nella musica soprattutto!
“Un’iniziativa molto importante che punta a far emergere la creatività artistica che tutti i ragazzi hanno dentro. Organizzata sapientemente dalla consulta provinciale degli studenti e dal suo presidente Giulio Palazzo con il quale ho avuto modo di collaborare  e con il quale avrò modo di collaborare in futuro grazie alla realizzazione, alla firma del protocollo d’intesa ormai in dirittura d’arrivo” ; parla Giorgio Pala, responsabile dell’associazione studentesca Carpe Diem e organizzatore della giornata insieme a Giulio Palazzo, presidente della consulta provinciale degli studenti che nella sua intervista spiega: “ E’ stato un lavoro duro e lungo però alla fine, il risultato sembra soddisfacente, almeno a quanto pare dall’affluenza delle prime ore. Crediamo che si tratti di un’evento importante in quanto da modo ai noi ragazzi di poter esprimere anche sotto le forme artistiche una società che va sempre più verso la multi cultura da una parte e sempre in cerca del lato economico delle cose dall’altra. Un ritorno all’arte insomma, che è quello che noi sentiamo e di cui avvertiamo il bisogno. E’ un evento sicuramente positivo che speriamo dia l’opportunità a tutti noi di poterci divertire e che sia una buona occasione di aggregazione”.
Aggregazione, musica, divertimento, cosa vogliono di più i giovani?
E’ forse vero che solo i giovani sanno come far divertire i giovani?
Probabilmente le risposte  sono diverse, ma quello che è sicuro è che questa volta i ragazzi hanno creato ed organizzato un’iniziativa veramente fruttuosa, movimentata e soprattutto una buona scusa da propinare ai genitori per saltare un giorno di scuola!
“ Ho saltato la scuola per venire qui, ma credo sia un motivo abbastanza valido; specialmente  dopo un intero anno passato a compiere i propri doveri scolastici. “ ha sottolineato Luca Valentino, studente del terzo anno presso il Liceo Classico Giuseppe Palmieri, presente al concerto di questa mattina.
La giornata, iniziata alle ore 8.30 si  protrarrà fino alla tarda serata.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

4 × 2 =