“Grande soddisfazione per l’elezione di Marcello Risi a Sindaco di Nardò, un risultato atteso, sul quale evidentemente non ha influito la “cattiva” politica, che pure non ha rinunciato ad intervenire sulla vicenda.” Questa la dichiarazione dell’assessore regionale Dario Stefàno, coordinatore provinciale a Lecce del movimento “La Puglia per Vendola”.

“Quando i programmi, il linguaggio, la capacità  di leggere i problemi sono reali, concreti, sanno andare dritti al cuore delle ambizioni di una comunità, la proposta di governo non può che essere credibile e dunque riesce ad intercettare il consenso dei cittadini.

Questo – continua – accade non solo a Nardò, ma un po’ in tutta Italia: dalle città “campione”, Milano e Napoli, in primis, ma anche Cagliari e non solo, viene un monito chiaro che è impossibile non riuscire a cogliere: recuperare la serietà dell’impegno politico, la passione e la vicinanza ai problemi reali della nostra società. Così, solo così, riusciamo a  fare emergere con tutta la sua veridicità il declino ed i pericoli stessi del berlusconismo ed a proporre un centrosinistra credibile come modello di Governo alternativo al centrodestra.

Risi a Nardò e Pisapia a Milano – conclude – sono l’esempio di come si possono superare gli schemi ma anche gli slogan che spesso sono alibi per non interpretare sino in fondo e con coraggio la volontà di cambiamento che invece viene forte dall’elettorato”.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

5 × 4 =