Apprendo dagli organi di informazione – afferma l’ On. Vincenzo Barba – la spiacevole e sorprendente decisione del dott. Giampiero Esposito, noto cardiochirurgo salentino di fama mondiale, di voler abbandonare l’incarico presso una nota clinica leccese per trasferirsi in struttura di altra provincia.

Pur rispettando qualsiasi scelta del dott. Esposito, non posso non esprimere il rammarico per la perdita che il nostro territorio subisce in termini di eccellenza, poiché, in un settore vitale per la salute dei nostri cittadini, privarsi di così autorevoli elementi è da considerarsi solo e soltanto una perdita secca. Se a ciò si aggiunge che, a breve, anche il prof. Villani lascerà il primariato del reparto di cardiochirurgia del “Vito Fazzi”, corriamo il rischio di vedere, d’un tratto, depotenziate e depauperate le nostre risorse umane e professionali.
Pur comprendendo le difficoltà in cui versano le strutture ospedaliere pubbliche e private, auspico che dopo un’attenta riflessione si possano trovare le condizioni più idonee  per un ripensamento e per un’ apertura di migliore collaborazione nel segno della continuità tra l’illustre professionista e la proprietà, poiché il Salento tutto può permettersi tranne che rinunciare ai suoi medici migliori.

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

due + 10 =