Si è svolta ieri a Cavallino, in piazza Castromediano, la manifestazione pubblica presenziata da tutti i candidati della “Lista Gorgoni”. Nel corso della serata, sono intervenuti il consigliere comunale Bruno Ciccarese, il senatore Rosario Giorgio Costa, il sindaco uscente di Cavallino Michele Lombardi e l’onorevole Raffaele Fitto.

La parola è stata presa da Bruno Ciccarese che ha rivolto un saluto e un sincero ringraziamento al pubblico di elettori presente in piazza. Lo stesso, durante il suo breve intervento, ha sottolineato a più riprese come l’impegno di tutti abbia contribuito a far crescere Cavallino, sotto il profilo economico, sociale e culturale. Stando ai risultati ottenuti in questi cinque anni, ha proseguito, c’è l’assoluta convinzione che il rapporto con tutti i cittadini possa continuare. Poco dopo, rivolgendosi a Michele Lombardi, ha parlato del suo operato e del fatto che meriti ancora la fiducia dei cavallinesi. Dopo Ciccarese è stata la volta di Rosario Giorgio Costa, secondo il quale il tempo non passa mai invano quando la semina è buona. Con queste parole ha voluto fare un plauso alla serietà dell’avvocato Lombardi, dicendogli di aver seminato bene in questi cinque anni di amministrazione. Oggi, Cavallino è ritenuta una città, ha poi sostenuto, parlando del più alto tasso di occupazione che molti altri comuni non posseggono.
È intervenuto lo stesso Michele Lombardi, il quale, come Ciccarese, ha prima salutato, poi ringraziato tutte le persone presenti. Il primo cittadino ha affermato che la crescita di una comunità è determinata da tanti attori che devono essere soprattutto i cittadini. Lombardi si è detto certo di aver ben operato, sottolineando come negli ultimi anni proprio Cavallino abbia registrato la più alta crescita di reddito medio procapite sul territorio. Si è più volte soffermato su come la sua amministrazione sia riuscita a sfruttare i finanziamenti esterni, evitando perciò di sperperare le casse comunali o di gravare per l’appunto sui cittadini. La sua attenzione poi non poteva non ricadere sulle strade. Lombardi ha spiegato come in alcuni punti del comune e della frazione di Castromediano il manto stradale rischiava di sprofondare a causa di alcune perdite di acqua. Abbiamo impiegato più di un milione di euro solo per la risistemazione del manto stradale e della rete idrica, ha poi aggiunto. Lombardi ha parlato della raccolta differenziata dei rifiuti porta a porta, grazie alla quale il decoro urbano è nettamente migliorato e della realizzazione delle opere pubbliche.
Ha colto l’occasione inoltre per complimentarsi e ringraziare il giovane artista Isaia Zilli, autore della scultura “Cavallo dei Messapi”, realizzata in ferro battuto e posta all’interno del rondò sulla strada che da Castromediano conduce a Cavallino. Con i suoi 7,50 metri di altezza questo cavallo rampante cattura lo sguardo di molti passanti che spesso si fermano per scattargli delle foto. Lombardi ha poi aggiunto che quello stesso rondò è stato concepito anche per prevenire eventuali incidenti su uno snodo tanto importante, sul quale spesso si procedeva a velocità sconsiderata. Il sindaco ha poi concluso il suo intervento, sostenendo fermamente che senza l’amore per il proprio territorio non si potrebbero certamente raggiungere questi risultati. Lombardi ha lasciato la parola al ministro Raffaele Fitto, giunto sul palco insieme all’onorevole Raffaele Baldassarre. Nel suo breve intervento, Fitto si è complimentato con tutti i candidati della “Lista Gorgoni”, ribadendo quanto di buono è già stato fatto per Cavallino e si farà ancora. Con la speranza, ha proseguito, che ci possa essere l’occasione per continuare a lavorare e a dare delle risposte concrete a questa realtà. Raffaele Fitto ha poi concluso, facendo un caloroso in bocca al lupo a Lombardi, a tutti i candidati e alla città di Cavallino.