Nei giorni scorsi, l’Amministrazione Comunale ha incontrato i vertici della Asl di Lecce per discutere su alcune questioni relative all’ospedale “Sacro Cuore di Gesù” di Gallipoli. Per l’esecutivo cittadino erano presenti il Sindaco Giuseppe Venneri, l’Assessore alla Sanità, Cosimo Alemanno ed il presidente della Commissione Consiliare Sanità, Pietro Paolo Piccolo.

Per l’Asl sono intervenuti il direttore sanitario, Franco Sanapo, il Commissario Straordinario Paola Ciannamea ed il Direttore Amministrativo Vito Gigante. L’incontro si è incentrato su alcuni punti specifici, a cominciare dai reparti di Ginecologia ed Ostetricia, per i quali si paventa un ridimensionamento con particolare riguardo al settore nascite. “L’Amministrazione Comunale – ha dichiarato il sindaco Giuseppe Venneri – ha chiesto ed ottenuto, con grande e pronta disponibilità da parte dell’Asl di Lecce, un incontro per tutelare gli interessi e le aspettative del nostro nosocomio, in favore del personale che opera ma soprattutto dell’utenza che ne fruisce i servizi. Devo dire che è stato un incontro positivo, perché i nostri interlocutori hanno dimostrato di prestare grande attenzione e di tenere in altrettanta considerazione le sorti del nostro ospedale”. La situazione, come si sa, è tutta in itinere, visto che è stata istituita un’apposita commissione ad hoc per la situazione sanitaria a livello regionale, ma nella riunione i vertici della Asl leccese hanno dato ampia disponibilità nel tenere in giusta considerazione le esigenze dell’ospedale gallipolino. La riunione è servita anche per affrontare la delicata vicenda legata alla riapertura del reparto di Terapia Intensiva, moderno e funzionale  in tutti i suoi aspetti, per il quale si è avuta la rassicurazione che sarà pronto ad entrare in attività non appena assegnato il relativo personale, per il quale si sta comunque provvedendo. Il Sindaco, che ha tenuto ad evidenziare l’impegno dell’assessore Alemanno e del consigliere Piccolo per la vicenda dell’ospedale, ha sottolineato come l’incontro abbia avuto un esito assai positivo. “Vorrei ringraziare il dottor Sanapo, la dottoressa Ciannamea ed il dottor Gigante per il loro interessamento alle sorti del nostro ospedale e per la loro piena disponibilità nell’affrontare l’argomento. Sono certo che questa sinergia tra la Asl e il Comune possa garantire risultati condivisi ed attesi dalla cittadinanza e dall’utenza del “Sacro Cuore””.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

tredici − 1 =