Ladri di rame in azione nel Salento, due i colpi andati a segno. Il primo furto è avvenuto a Nardò, in Contrada Fumo Nero, dove nel mirino dei malviventi è finito l’impianto fotovoltaico “Nardò cinque”. I ladri hanno portato via circa 2.700 metri di cavi in rame  di vario spessore, per un valore che dovrebbe oscillare sui 20mila euro.

Il secondo colpo è stato messo a segno a Soleto, in località Spallaccia, all’interno dell’impianto di depurazione dismesso  di proprietà del consorzio A.S.I. e gestito dalla società Emes SRL . Anche qui, i malviventi hanno fatto man bassa di cavi di rame rivestiti di varie dimensioni, il cui valore  ammonta a 15mila euro. Dopo entrambi i furti, i malviventi si sono dileguati senza lasciare troppe tracce.

Le indagini sono state avviate dai carabinieri allo scopo di risalire agli autori dei furti

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

4 × 3 =