Ladri in azione nel Salento, tre i colpi andati a segno nella notte. Il colpo più importante è stato realizzato a Corigliano D’Otranto, in Via Vecchia Soleto. Un quantitativo imprecisato di cavi in rame di collegamento per pompe di sollevamento, del valore di circa 50 mila euro è il bottino che i ladri

sono riusciti a portare via dall’interno dell’impianto di erogazione dell’acqua potabile dell’area gestionale dell’Acquedotto  Pugliese di Lecce. Arraffato il bottino, i ladri si sono dileguati. Le indagini sono state avviate dai carabinieri.

“Il furto – rende noto Acquedotto Pugliese in una nota – sta determinando lo svuotamento progressivo del serbatoio e quindi della rete a valle”. Al momento e’ sospesa la regolare erogazione idrica nei Comuni di: Maglie, Cutrofiano, Coriglliano d’Otranto, Galatina (con le frazioni di Collemeto, Santa Barbara e Noha), Castro, Diso, Ortelle, Soleto, Scorrano, Castrignano dei Greci, Cursi, Martano, Bagnolo, Palmariggi, Uggiano la Chiesa, la zona dell’Area di Sviluppo Industriale di Maglie, Giuggianello, Sanarica, Muro Leccese, Nociglia, San Cassiano e Botrugno. ”I lavori di riparazione – prosegue la nota di Aqp – sono stati subito avviati e procederanno ininterrottamente fino al completo ripristino delle opere danneggiate e della funzionalita’ del servizio. Al momento, comunque non e’ possibile prevedere la durata dell’intervento. Acquedotto Pugliese e’ impegnato a garantire un minimo di flusso verso tutti gli abitati interessati”. Infatti ”l’intervento immediato dei tecnici ha consentito di ristabilire la minima funzionalita’ (25% ndr) dell’impianto di pompaggio a servizio del serbatoio di Corigliano d’Otranto. Al momento quindi, Acquedotto Pugliese garantisce un minimo di flusso dell’erogazione ai Comuni a valle della rete”.

Il secondo furto è avvenuto sulla Lecce-Galatina, dove nel mirino dei malviventi è finito l’impianto fotovoltaico in contrada “Torre Pinta”. I ladri hanno portato via bobine di rame  e attrezzature varie, per un valore che dovrebbe oscillare sui 30mila euro. Il furto è stato messo a segno la notte scorsa.

L’iltimo colpo è stato messo a segno a Nardò, dove è sparito un furgone Daily di proprietà dell’Enel.
Negli ultimi due casi indagano gli agenti della polizia allo scopo di risalire agli autori dei furti.

 

 

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

12 − dieci =