Ieri pomeriggio gli agenti della Polizia di Galatina hanno arrestato Giuseppe Marzio, 42enne pregiudicato di Ostuni, sotto richiesta del sostituto procuratore Giuseppe Capoccia.

L’accusa è di aver partecipato assieme ad un’altra persona che non è stata ancora identificata, ad un attentato incendiario che ha portato alla distruzione di un’abitazione di Soleto, appartenente ad un pensionato di Galatina, il 14 aprile scorso.
In quell’occasione Marzio assieme al complice, si sarebbe introdotto nell’abitazione rurale con una bombola di gas da 25 chili e aperta la valvola, avrebbe dato fuoco a tutto, causando una potente esplosione, che ha danneggiato anche la zona circostante.

 

Marzio è stato così raggiunto ieri ad Ostuni ed è stato arrestato e condotto nel carcere di Brindisi, dove risponderà alle autorità giudiziarie.
Sono ancora in corso le indagini per trovare il suo complice, mentre gli agenti in seguito a perquisizione, hanno sequestrato il suo cellulare.

CONDIVIDI