Il tecnico dei salentini, Gigi De Canio, ospite di Radio, giura fedelta’ al Lecce e dice infatti di voler continuare nel progetto. ”Penso che resto, ho altri due anni di contratto e dovremmo continuare – dice l’allenatore – La societa’ credo avra’ un budget superiore essendo al secondo anno di A

e la proprieta’ dovra’ muoversi tra il risanamento del club e gli investimenti, dando forza anche all’organico”.

”Si puo’ cercare di non retrocedere creando motivazioni – spiega ancora De Canio – La dimensione di squadre come il Lecce, che conoscono il loro ruolo, passa dalla sofferenza, ma e’ normale in un campionato cosi’ competitivo come quello italiano”.

Per mezza Puglia che festeggia, l’altra incassa la retrocessione del Bari: ”Un risultato che fa notizia perche’ la squadra si e’ espressa lo scorso anno molto bene, quest’anno ha comunque mostrato un gioco godibile, ma sono stati penalizzati da tanti infortuni. Samp? E’ l’ulteriore dimostrazione di quanto contino i valori tecnici ma anche l’attenzione della societa’. Se non c’e’ il giusto equilibrio si rischia di fare quello che ha fatto la Samp. E’ importante l’organizzazione e la programmazione della societa’, con i responsabili tecnici che hanno la possiblita’ di fare bene il loro lavoro e perseguire una filosofia del club”

ATTENZIONE: i commenti non sono moderati dalla redazione, che non se ne assume la responsabilità. Ogni utente risponderà del contenuto delle proprie affermazioni.