In mattinata il Presidente della Provincia Antonio Gabellone ha incontrato i rappresentanti istituzionali dei comuni di Gallipoli, Ugento, Sannicola, Alezio, Tuglie, dell’Acquedotto Pugliese e del Consorzio di Bonifica “Ugento Li Foggi”, interessati alla risoluzione delle problematiche inerenti il funzionamento del depuratore consortile dell’agglomerato di Gallipoli e la gestione e il trattamento delle sue acque.

Al termine dell’incontro le parti hanno concordemente richiesto alla Regione Puglia di risolvere la prima e più stringente emergenza sul campo, consentendo nei tempi più rapidi possibili l’attivazione dell’impianto di affinamento delle acque.

All’Assessore Regionale Fabiano Amati – a cui è stata avanzata l’ipotesi di un incontro urgente – inoltre è stato richiesto di esplorare subito e sino a fondo ogni possibilità tecnica che consenta la realizzazione della condotta sottomarina delle acque, “stante – secondo tutti i presenti e stando ai rilievi tecnici di un’apposita indagine – la complessità della realizzazione e dell’attivazione dell’impianto di fitodepurazione, soluzione che in ogni caso si continuerà a perseguire concordemente come momento finale e risolutivo della problematica”.

ATTENZIONE: i commenti non sono moderati dalla redazione, che non se ne assume la responsabilità. Ogni utente risponderà del contenuto delle proprie affermazioni.