E’ giunta ormai alle 17esima edizione quella che è una manifestazione storica per la città e che è inserita nei calendari della Provincia e della Regione tra gli appuntamenti imperdibili: si tratta dei “Cortili Aperti”.

L’evento – che quest’anno ha ricevuto persino il patronato del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano – chiude la stagione primaverile con l’apertura di tutti quei cortili e giardini privati dei palazzi storici della città, piccoli gioielli nascosti che una volta l’anno sono fruibili a tutti cittadini.

 

Quest’anno “Cortili aperti” si rinnova però, diventando un vero e proprio contenitore di eventi. Non soltanto le visite quindi ma una vera e propria esplosione di iniziative, tra mostre, concerti, visioni cinematografiche e un vero e proprio torneo ciclistico che dopo 35 anni, ritorna a Lecce.

Si tratta del “Giro della Penisola Salentina”, la cui quinta tappa torna a Lecce dopo tanto tempo, aggiungendoci anche un trofeo dedicato a Manfredi Pasca. Per l’occasione infatti, i partecipanti al Giro, percorreranno il centro storico di Lecce, attraverso un percorso di 15 chilometri con partenza e arrivo a Porta Napoli.
Tutto il centro quindi resterà chiuso al traffico sia per la durata della competizione, nella mattinata di domenica, sia nel pomeriggio per consentire ai salentini e ai turisti di visitare in tutta tranquillità i cortili, a passeggio o con le proprie biciclette.

“Rifaremo vivere i cortili grazie alle biciclette,” ha affermato l’assessore al traffico e alla mobilità Giuseppe Ripa, intervenuto questa mattina alla conferenza di presentazione a Palazzo Carafa, assieme agli assessori al Turismo comunale e provinciale, Massimo Alfarano e Cosimo Durante e all’assessore provinciale alla Cultura Simona Manca. “E’ un modo per proporre una mobilità intelligente e soprattutto non dispendiosa.”

Per poter contenere tutte le iniziative, il programma dei “Cortili Aperti” quest’anno, inizierà da sabato 28 maggio, con un seminario su “l’Intervento di Piccola Manutenzione sul Mobile Antico”, a cura di Messapia Antiqua di Dario Taras, dalle 10.30 alle 13.00 a Palazzo Andretta, un corso di cucina salentina d’autore a Palazzo Coppola dalle 11.00 alle 16.00 dal titolo “Sapori della Nostra Terra” e una Tavola Rotonda su “l’Utilizzo Pubblico delle Dimore Storiche” nel teatrino del Convitto Palmieri alle ore 18.30, tenuto dal direttore del museo provinciale Sigismondo Castromediano Antonio Cassiano e dal Magnifico Rettore dell’Università del Salento, Domenico La Forgia.

Altra novità di quest’anno, le “Cene nei Cortili”, tre cene a tema alle ore 21.00 dove soci e diversi ospiti tra cui 12 giornalisti provenienti da famose testate italiane, potranno assaporare la nostra cucina tipica.

Domenica i cortili saranno aperti a Palazzo Guido, nella chiesa di San Sebastiano e nell’ex- convento annesso, a Palazzo Casotti, Casa a Corte Protonobilissimo, Palazzo della Ratta, Palazzo Stano Stampacchia, Palazzo Palombi, Palazzo Sambiasi, Palazzo Tinelli, Palazzo Bozzi Corso, Palazzo Andretta, Palazzo Brunetti, Palazzo Tamborrino, Palazzo Grassi, Palazzo Martirano Ayroldi, Palazzo Apostolico Orsini, Palazzo Rollo, Palazzo Palmieri e Palazzo Castromediano.

In molti di questi luoghi si terranno mostre di arte contemporanea (con opere provenienti dal museo di Napoli), mostre fotografiche, manifestazioni scacchistiche, conferenze, esibizioni di danza e di musica e i concerti del conservatorio di musica “Tito Schipa” Lecce a cura di Maria Eugenia Congedo.

Da segnalare anche il corteo storico “Alla corte di Federico” che si terrà domenica alle 11.00: partendo da Porta Napoli i figuranti in abiti medievali con trombe araldiche, corni e tamburi imperiali, sfileranno rievocando la corte di Federico II.

“Questo è l’evento conclusivo della stagione primaverile”, spiega l’assessore al turismo Massimo Alfarano. “Ed è il fiore all’occhiello nonché una delle iniziative più belle che la città ha in serbo. Così si concludono tre mesi di fervore che come sappiamo hanno portato una grande affluenza di turismo alla città, a dimostrazione che questa amministrazione ha lavorato molto bene. Adesso inizieremo a lavorare per la stagione estiva per confermare Lecce come la capitale del turismo internazionale.”

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

3 × 4 =