Attenzione al concorso a premi: si potrebbero ricevere brutte sorprese. Per evitare iniziative premiali ingannevoli o la concorrenza sleale, la normativa prevede la presenza del Responsabile della Fede Pubblica Camerale nelle manifestazioni a premio, presenza del tutto assimilabile a quella notarile, tesa a garantire la trasparenza delle operazioni.

La Camera di Commercio di Lecce ha avviato una campagna di promozione e informazione tra le imprese salentine per diffondere normativa e procedure telematiche previste.
Dal 25 gennaio 2011, in ottemperanza al Decreto del 5 luglio 2010, le imprese promotrici di concorsi ed operazioni a premio sono obbligate a trasmettere, esclusivamente attraverso il servizio telematico “PREM@ ON LINE”, la documentazione al Ministero dello Sviluppo Economico. La ratio della norma è chiara: semplificare il rapporto con le imprese tramite la dematerializzazione delle domande e l’automazione dei procedimenti amministrativi, ma anche gestire le iniziative premiali in base alle direttive ministeriali.

“Prem@ on line” conviene per quattro motivi:
•    è economico (risparmio sull’uso della carta e sull’impiego di risorse umane);
•    è sicuro (utilizza smart card  e certificati di autenticazione);
•    è semplificato (elimina inutili inserimenti di dati);
•    è trasparente (consente il controllo in tempo reale dello stato della pratica).

La modulistica sul nuovo sistema di trasmissione delle comunicazioni manifestazioni a premio è reperibile sul sito del Ministero dello Sviluppo economico (www.sviluppoeconomico.gov.it). Sul sito della Camera di Commercio (www.le.camcom.gov.it) sono invece disponibili un’apposita pagina di presentazione e la Guida operativa alla gestione delle comunicazioni in formato digitale. Per informazioni, rivolgersi all’Ufficio Manifestazioni a Premio della Camera di Commercio di Lecce (tel. 0832.684.296).

Che cosa sono le iniziative premiali
Le iniziative premiali (manifestazioni, operazioni, concorsi a premio) sono efficaci strumenti di marketing che le aziende utilizzano per incidere sul comportamento d’acquisto dei consumatori. Tali attività rientrano nelle competenze della Camera di Commercio di Lecce (area “Regolazione del mercato”, settore “Tutela della fede pubblica”), che ha assunto il ruolo di Garante della Fede Pubblica in merito allo svolgimento delle manifestazioni a premio (Dpr 430/2001). La presenza del Responsabile della Fede Pubblica Camerale nelle manifestazioni a premio è del tutto assimilabile a quella notarile ed è tesa a garantire la trasparenza delle operazioni, sia a favore dei consumatori sia delle imprese.