Venerdì 27 maggio (ore 21.30 – ingresso gratuito) alla Saletta della Cultura “Gregorio Vetrugno” di Novoli (Le) si chiude la rassegna Tele e ragnatele, curata da Mario Ventura e organizzata in collaborazione con Coolclub, che ha proposto anche quest’anno alcuni tra i più rappresentativi esponenti della

musica d’autore italiana. Ultimo appuntamento con un grande artista come Edoardo De Angelis, che di canzoni ne ha scritte, cantate, prodotte a cominciare da Lella, “la moje de Projetti er cravattaro”, il suo brano d’esordio destinato a un successo – allora, 1971 – davvero insperato. Lella sarebbe divenuta una ballata romanesca “per eccellenza”: una canzone senza tempo, che nel 2011 compie la bellezza di quarant’anni. Edoardo De Angelis racconta la sua appassionante e lunga esperienza di cantautore – ma anche di produttore, manager culturale, scrittore – nel libro + CD “Te la ricordi Lella. Quarant’anni di storie e canzoni”, con una introduzione di Neri Marcorè (Editrice Zona): un emozionante diario di viaggio, pieno d’amici e di avventure, e un disco che raccoglie ventuno tra i suoi successi più noti e amati, in esecuzione inedita voce e chitarra, quindi “riletti” per questo speciale compleanno. Una sorta di Best Of molto intimo e personale, un’antologia imperdibile. In occasione di questa pubblicazione il cantautore romano propone al pubblico un reading con musica che equivale a un bilancio della sua storia artistica e della sua vita. Il racconto che nasce in questa ora e mezza di specialissimo “concerto”, sulla traccia del libro e del cd allegato, si snoda tra la lettura di alcuni brani del testo, canzoni, esperienze, incontri che hanno reso queste esperienze fondamentali e indimenticabili, sia dal punto di vista professionale che, ancor più, da quello umano. Il percorso, avvincente per chi ami la canzone d’autore, fluisce naturalmente da canzoni, storie e figure che hanno definito l’epoca del Folkstudio e degli anni immediatamente successivi al ’68, a quelle che hanno segnato le grandi collaborazioni: Banco, Ciampi, Dalla, De Andrè, De Gregori, Endrigo, Lauzi, Minghi. Non mancano storie e canzoni più recenti, o ancora nascoste e segrete. Di tanto in tanto il racconto s’impreziosisce con la personale interpretazione di alcuni brani dei grandi cantautori con i quali De Angelis ha condiviso amicizia e spazi di lavoro. L’atmosfera intima, confidenziale del racconto in musica, sostenuta dalla voce calda e sentimentale del protagonista, viene di tanto in tanto scossa dalle ballate che portano, nel ritmo, nell’ ironia, e nel rinnovato gusto popolare, un contenuto più evidente e dichiarato di impegno civile e sociale. De Angelis è solo sul palco, in compagnia del suo libro e delle sue chitarre. Nell’aria, nella musica che gira intorno, i suoi pensieri, i suoi ricordi, i suoi sogni, che quasi sempre si identificano con quelli, più o meno consapevoli, di chi lo sta ascoltando. Un reading /concerto assai semplice e diretto, facile da bere come un sorso d’acqua, ma che coltiverà e germoglierà in ognuno nuove costruzioni sentimentali.

Grazie all’impegno della Saletta e del curatore della rassegna Mario Ventura sono approdati nel Salento Valentina Gravili, Pippo Pollina, Petra Magoni e Ferruccio Spinetti, Filippo Gatti, Carlo Fava, Ennio Rega, La Camera Migliore, Cesare Basile, Cappello a cilindro, Marco Parente, Enrico Brizzi & Frida X, Numero 6, Vittorio Merlo, Transgender, GianMaria Testa, Federico Sirianni, Non Voglio Che Clara, Luca Nesti, Lorenzo Hengeller, Alessio Lega, Gang, Claudio Lolli, Riccardo Sinigallia, Pacifico, Simone Perrone, Vegetable G, Alessandro Grazian, Flip Grater, Banda Elastica Pellizza, Le Luci Della Centrale Elettrica, Giorgio Canali, Eva mon amour, Giuliano Dottori, Marco Fabi, Bungaro, Diego Morga, Samuel Katarro, Dente, Elisir, Max Manfredi, Marco Notari, Ray Tarantino, Fabrizio Consoli, Andrea Chimenti, Teatro Degli Orrori, Lisagenetica, Riccardo Calogiuri, Perlè, Marcio Rangel, Lucia Manca, Girl with the gun, Zen Circus, Dino Fumaretto, Mahogany, Interstellar Free Jazz, Pier Cortese, Piccola Compagnia Instabile e molti altri cantori della musica d’autore italiana e internazionale. Una scelta coraggiosa che non segue le mode ma la qualità delle note e delle parole.

Tele e ragnatele
Primavera 2011
Venerdì 1 aprile – Car-lotta – Saletta della Cultura di Novoli (ingresso gratuito)
Venerdì 15 aprile – Massimo Altomare – Saletta della Cultura di Novoli (ingresso gratuito)
Venerdì 29 aprile – Francesca Romana – Saletta della Cultura di Novoli (ingresso gratuito)
Venerdì 6 maggio – Luigi Mariano – Saletta della Cultura di Novoli (ingresso gratuito)
Sabato 7 maggio – Numero 6 – Istanbul Cafè di Squinzano (Ingresso 3 euro)
Sabato 14 maggio – Giancarlo Onorato – Saletta della Cultura di Novoli (ingresso gratuito)
Venerdì 20 maggio – Naif Herin – Saletta della Cultura di Novoli (ingresso gratuito)
Venerdì 27 maggio – Edoardo De Angelis – Saletta della Cultura di Novoli (ingresso gratuito)

CONDIVIDI