Altro semaforo verde per il filobus cittadino. Nel corso di un vertice al Ministero delle Infrastrutture al quale hanno preso parte il sindaco di Lecce, Paolo Perrone,  il dirigente del settore Traffico e Mobilità del Comune di Lecce, Sergio Aversa, il presidente della Sgm, Gianni Peyla, il direttore d’esercizio

del filobus Pasquale Borelli, i rappresentanti del Ministero, oltre ai tecnici della Regione Puglia e ai rappresentanti della aziende che hanno realizzato il sistema filoviario, è stata raggiunta un’importante intesa sull’affidamento del servizio di manutenzione del sistema. Saranno le stesse imprese che fanno parte dell’ATI (capofila la ditta Sirti) a provvedere, per un determinato lasso di tempo, alla manutenzione dell’intero sistema di trasporto.
A partire dal 16 maggio è prevista la ricognizione dello stato degli impianti fissi e dei mezzi e la loro successiva messa a punto, mentre entro la fine del mese avverrà l’affidamento del servizio di manutenzione temporanea. Un’intesa che permetterà di accorciare i tempi della messa in funzione del filobus.
“L’accordo chiuso oggi a Roma – commenta con evidente soddisfazione il sindaco Paolo Perrone – rappresenta un passo avanti significativo per l’avvio della filovia. Ringrazio i rappresentanti del Ministero e dell’USTIF, il cui intervento è risultato  determinante per raggiungere l’intesa sull’affidamento della  manutenzione.
I tempi indicati verranno rispettati: entro il 31 luglio il filobus partirà. La nostra posizione in questa vicenda, dunque, è riuscita a prevalere. Ci dispiace per i soliti noti  menagrami che fanno il tifo contro il Comune e contro la stessa città di Lecce e i suoi cittadini, ma l’intesa odierna –  pur nelle difficoltà  dell’ennesima complicata vicenda ereditata dal passato – dimostra che anche la questione-filobus è stata da noi affrontata  nel migliore dei modi”.    

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

tre × 4 =