“E’ bene che una volta per tutte si faccia definitivamente chiarezza sulla vicenda degli incarichi professionali, intrisa di bugie e confusione che rischiano di offrire ai cittadini un’immagine distorta dell’Amministrazione Comunale.

In riferimento alle notizie apparse sul giornale è necessario precisare che l’Amministrazione Comunale si è limitata a liquidare le competenze spettanti ai legali per incarichi che erano già stati conferiti: gli avvocati Alessandro Caggia, Alessandro Martano, Nicola Stefanizzo, Francesco Flascassovitti, Giovanni Calasso e Carmelo Scippa sono stati infatti nominati dalla precedente Amministrazione Poli Bortone.
I legali incaricati da questa Amministrazione, l’avvocato Domenico Guadalupi e l’avvocato Ottorino Fiore, hanno fin qui percepito rispettivamente 5.000 e 11.000 euro, Come è noto, i due legali stanno seguendo per conto del Comune di Lecce due vicende delicatissime quali quelle del filobus cittadino e degli uffici giudiziari di Via Brenta. Si tratta di due questioni scottanti che rischiavano di minare i conti economici del Comune di Lecce ma sulle quali, grazie proprio alle competenze professionali e all’abilità dimostrata dai legali, stiamo riuscendo a risparmiare diversi milioni di euro.
E’ la dimostrazione, dunque, che si dice il falso, provando a strumentalizzare vicende che sono chiare come il sole. Sarebbe stato sufficiente guardare con attenzione i documenti per non incorrere in macroscopici errori che rischiano di alimentare un’inutile confusione e polemiche fini a se stesse.
Per fortuna i cittadini leccesi, tuttavia, sanno bene come stanno le cose anche se c’è chi cerca artatamente di propinare notizie inesatte. La verità è che questa Amministrazione, al contrario, sta  dimostrando grande oculatezza per battere con successo la strada del risanamento economico”.

CONDIVIDI