Giovedì 5 maggio alle ore 19.00  presso l’Aula Consiliare di Trepuzzi si terrà la cerimonia di premiazione
 della quinta edizione del Premio Giornalistico Maurizio Rampino organizzato dal Comune di Trepuzzi, in collaborazione con La Gazzetta del Mezzogiorno e l’Associazione “Amici di Maurizio”, con il patrocinio di Regione Puglia, Provincia di Lecce, Ordine Nazionale dei Giornalisti e Ordine dei Giornalisti di Puglia. Quest’anno alle due categorie previste (edito e inedito) è stato aggiunto anche un premio alla carriera, in collaborazione con Coldiretti Lecce, assegnato ad Antonio Padellaro,direttore de Il Fatto quotidiano

Da cinque anni, il Premio ricorda la figura del giornalista prematuramente scomparso il 14 Giugno 2006, la sua
indipendenza di giudizio, il suo coraggioso saper andare controcorrente e anticipare i tempi, il suo osservare quello che accadeva e saperlo riportare con puntualità e obiettività. Il concorso premia il miglior articolo o servizio radio-televisivo edito, pubblicato o trasmesso nel periodo compreso dal 1 giugno 2010 al 10 aprile 2011 e un inedito sul tema: “Turismo, paesaggio e sviluppo: le politiche virtuose e i cattivi esempi”. Nella categoria editi saranno premiati tre articoli o servizi con 2000, 1500 e 1000 euro. Un altro premio di 1000 euro sarà assegnato all’autore del migliore articolo/servizio inedito.
Quest’anno hanno partecipato al premio quasi 100 giornalisti (iscritti e non iscritti all’albo) da tutta Italia.

Antonio Padellaro sarà invece omaggiato con un ricco paniere di prodotti del territorio, che assieme alle bellezze
artistiche e paesaggistiche rappresentano uno dei motivi di richiamo dei turisti nel Salento. “Un paniere in cui sono
custoditi piccoli tesori dell’arte enogastronomia salentina insieme al volto e alla passione di tanti imprenditori agricoli che si battono per non vedere l’agricoltura derubricata a merce – osserva il direttore di Coldiretti Lecce, Benedetto De Serio. “In questo paniere sono racchiuse idealmente le speranze di tanti coltivatori che producono quel cibo che, è bene ricordarlo, è un diritto inalienabile dell’umanità. Rappresentare bene questo diritto e comunicare alla opinione pubblica il valore di tale impegno significa difendere gli interessi della collettività. Rappresentando il cibo contribuiamo a far crescere il nostro territorio in termini di qualità e democrazia”.

Interverranno, oltre a Padellaro, Simona Manca, vice presidente della Provincia di Lecce, Paola Laforgia, presidente Ordine dei giornalisti della Puglia, i consiglieri nazionali e regionali dell’Ordine dei Giornalisti, Cosimo Valzano, sindaco di Trepuzzi, Anna Blasi, assessore del Comune di Trepuzzi, Valeria Solazzo, presidente dell’Associazione Amici di Maurizio, Benedetto De Serio, direttore di Coldiretti Lecce e Pantaleo Piccinno presidente di Coldiretti Lecce.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

quattordici + 5 =