Le Fiamme Gialle della Compagnia di Gallipoli, a conclusione di indagini economico-finanziarie in materia di reati fallimentari, hanno denunciato alla Procura della Repubblica di Lecce un imprenditore di Gallipoli, che opera nel settore della produzione di materiali per l’edilizia, per il reato di bancarotta fraudolenta.

Il dissesto si e’ realizzato mediante una sistematica opera di svilimento del patrimonio aziendale, attuata attraverso numerose distrazioni di somme di denaro da parte del responsabile. Le indagini dei finanzieri hanno permesso di accertare, nel periodo precedente la dichiarazione di fallimento dell’impresa, una distrazione di denaro dalla cassa di circa 120 mila euro. L’imprenditore avrebbe anche tenuto irregolarmente i registri e le scritture contabili dell’azienda non consentendo, quindi, la reale costruzione del patrimonio della stessa, nonche’ il suo effettivo volume d’affari. Per i fatti illeciti rilevati, il titolare della societa’ fallita rispondera’ del reato di bancarotta fraudolenta.

Nei primi mesi del 2011, nello specifico settore, sono stati operati 18 interventi che hanno portato alla denuncia a piede libero di 30 soggetti.

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

dodici − 10 =