Inaugurato questa mattina il progetto voluto dall’assessorato al traffico e alla mobilità per migliorare il servizio dei trasporti pubblici, ovvero le “Paline Intelligenti”.
43 in tutto e già in funzione, le “Paline” sono dei piccoli computer che nei pressi delle principali fermate degli autobus, consentono di conoscere orari, corse, rivendite di biglietti e le più comuni informazioni circa i mezzi pubblici.

Oggi le Paline, grazie al lavoro di due società, la Sisplan srl di Bologna che ha curato il progetto esecutivo e la EST Elettronica Terminali Sistemi srl di Milano, che si è occupata di realizzare i dispositivi, diventano intelligenti.

 

“Diventano interattive”, ci spiega l’assessore al traffico Giuseppe Ripa, che ha presieduto alla conferenza di questa mattina a Palazzo Carafa assieme al Sindaco Paolo Perrone, al dirigente del settore traffico e mobilità, Sergio Aversa e al presidente della Sgm Gianni Peyla. “Sono il frutto di un lavoro di cui andiamo orgogliosi.”
E interattive lo sono a tal punto che sono collegate tramite wireless per via GSM/GPRS ad un sistema centrale presso la sede della SGM che gestisce il movimento dei mezzi pubblici. Tramite questo sistema, sarà quindi possibile conoscere in tempo reale ogni orario, ritardo o informazione circa la corsa effettiva di ogni mezzo. Anche notizie di urgenza, come ad esempio incidenti o deviazioni del traffico saranno informazioni che giungeranno agli utenti in tempo reale e senza grandi sforzi.

“Le Paline infatti, sono molto semplici da usare, anche per le persone anziane. Non necessitano di particolare destrezza con i computer, perché ogni tasto corrisponde ad una sola funzione e non ci si può sbagliare.”

La Paline inoltre si alimentano tramite un pannello solare posto in cima, che permette un ingente risparmio energetico e un abbattimento dei costi nel futuro, oltre ad una certa mobilità delle Paline stesse, che possono essere spostate e impiantate in qualsiasi momento senza bisogno di rompere strade e marciapiedi per far passare i fili elettrici.

Il progetto delle Paline intelligenti nasce nel 2005 da un bando per la mobilità promosso dalla Regione e che ha portato nelle casse comunali circa 745.000 euro, divisi poi tra la realizzazione e la manutenzione.  Nei prossimi mesi inoltre, una parte di quei fondi sarà destinata a rendere alcune delle Paline accessibili anche ai non-vedenti che potranno così avere le informazioni sui mezzi pubblici tramite dei messaggi audio.

“Si tratta di un sistema all’avanguardia che ci rende i primi nella Regione e tra i prescelti in Italia a dotarsi di queste strutture.” Ha confermato il Primo Cittadino Perrone, “E’ un passo importantissimo verso una mobilità all’avanguardia e un sistema moderno, comodo e accessibile a tutti; il prossimo passo sarà quello del filobus, ormai in procinto di partire, nella speranza che questo lavoro porti i cittadini a lasciare auto e moto per sostituirle con i mezzi pubblici.”

Soddisfazione anche da parte dell’assessore regionale alle infrastrutture strategiche e mobilità Guglielmo Minervini, che ha rilasciato una dichiarazione non potendo presiedere alla conferenza: “La realizzazione a Lecce di un sistema di Paline Intelligenti va nella direzione di un trasporto pubblico efficiente e moderno che grazie all’innovazione tecnologica consente di erogare servizi innovativi di informazione all’utenza.”