{youtube width=”400″ height=”300″}xMAvm_xcfeE{/youtube}

Angelo Lupi Tarantino, pittore di origini pugliesi (1950). Ha iniziato i suoi studi presso il Liceo Artistico di Lecce. La sua prima personale avviene nel 1973 nella “Galleria Osanna Mare” di Riccardo Leuzzi a Santa Caterina di Nardò.

Negli anni successivi espone varie collettive a Firenze, a Bari e anche a Lugano in Svizzera. Seguono anni di collaborazioni soprattutto con artisti toscani.  Negli anni 90 espone in una personale opere su tavola di notevoli dimensioni, si tratta di opere sperimentali tutte prive del figurato. L’ultima personale del pittore salentino si è tenuta a Roma, nella Galleria Risi il 6 aprile e si è chiusa il 5 maggio scorso. Sono state esposte opere dedicate ai temi:  “Corpi di donna”, “Cigni” e “Temporali di mare”. Queste opere sembrano rappresentare una sospensione all’interno della sua ultima produzione, in quanto dal 2004 Tarantino si è principalmente focalizzato sullo studio e sulla rappresentazione della “Caduta”, ovvero l’espressione drammatica della condizione dell’uomo contemporaneo.

 



CONDIVIDI