Il Salento si accinge ad ospitare la Champions conquistata dall’F.C. Internazionale a Madrid al termine della finale contro il Bayern Monaco. Il più importante trofeo europeo per club, giungerà il prossimo mercoledì 18 maggio a Gallipoli presso in Salone San Lazzaro di Via Pisa, 9 dalle ore 10,00 alle 21,00.

L’evento – fortemente voluto dal Coordinamento Inter Club leccese – avrà soprattutto una valenza meramente benefica. Con un piccolo contributo difatti, si potrà ammirare dal vivo il suggestivo trofeo e sostenere al contempo le iniziative intraprese da Inter Campus per l’Unicef. E questo è possibile grazie al protocollo Uefa che tradizionalmente consegna al club vincitore della Champions League il suo trofeo e, nella fattispecie, quello che l’Inter ha vinto a Madrid il 22 maggio 2010 e che, attraverso il Centro Coordinamento, sbarcherà anche in riva allo Ionio.
Peraltro, per festeggiare il mezzo secolo di attività – grazie alla volontà di Massimo Moratti e del Presidente Onorario degli Inter Club, Bedy Moratti – il Centro Coordinamento Inter Club farà giungere, anche nel Salento la coppa vinta allo stadio ”Santiago Bernabeu”.
La tappa di Gallipoli consentirà ai soci Inter Club ma anche a tutti i curiosi sportivi e non, di poter immortalare – con uno scatto fotografico – un momento decisamente suggestivo e atteso da ogni tifoso di calcio.
La grande famiglia degli Inter Club oggi può contare, in Italia e nel mondo, 114.438 soci adulti e 14.313 bambini, distribuiti in 1060 club, tutti pronti a dimostrare che, attraverso il calcio e la passione nerazzurra, si è amici e testimoni di solidarietà abbattendo il muro delle distanze geografiche.
Mettersi in posa, come hanno fatto Javier Zanetti e compagni nel maggio 2010, darà felicità a tutti i cuori nerazzurri e a tanti, tantissimi bambini già seguiti da Inter Campus e dall’Unicef, compagni di viaggio fedeli dell’iniziativa: il ricavato della raccolta fondi sarà infatti devoluto ai progetti di protezione dei bambini che il Fondo delle Nazioni Unite per l’Infanzia realizza nei Paesi dove è già attiva F.C. Internazionale con il suo programma di intervento sociale e sportivo non agonistico.