Nel tardo pomeriggio di ieri, presso la Biblioteca Sant’Angelo, il GAL Serre Salentine ha incontrato cittadini, operatori e imprenditori della città di Gallipoli al fine di illustrare le misure in atto e di presentare il primo bando pubblicato per lo sviluppo delle aree rurali e la valorizzazione delle risorse agricole del

territorio.
Il convegno ha rappresentato un’utile occasione per conoscere e approfondire i contenuti dei nuovi piani d’intervento, organizzati dal GAL e previsti dal Programma di Sviluppo Rurale della Regione Puglia 2007/2013, che possono essere attuati attraverso il prezioso sostegno di risorse comunitarie. 
L’incontro si è aperto con il saluto di benvenuto del Sindaco di Gallipoli, Giuseppe Venneri che, dopo aver ringraziato i presenti e i relatori, ha sottolineato l’importanza del dialogo continuo tra l’amministrazione e il Gruppo di Azione Locale. “Il lavoro sinergico – continua Venneri – favorisce ogni tipo d’iniziativa, crea serie opportunità di crescita per il territorio e può agevolare, come nel caso di Gallipoli, una vantaggiosa diversificazione dell’offerta turistica.”
Ha espresso piena soddisfazione per il lavoro fatto e per i risultati finora raggiunti, il Presidente del GAL Salvatore D’Argento. “Il nostro territorio ha una forte vocazione turistica ed è nostro dovere comunicare e rendere fruibili le informazioni su tutte le opportunità di sviluppo”. 
Tanti gli aspetti innovativi del Gruppo di Azione Locale che ha riunito 164 enti pubblici e privati sotto una governance fondata sull’efficienza, sulla trasparenza e sulla partecipazione.  La linea politica del GAL, che segue la crescente domanda turistica nei confronti dei patrimoni rurali, è indirizzata, spiega il Direttore Alessia Ferreri, soprattutto a favore dell’occupazione di giovani e donne. Tra le novità proposte, infatti, vi è l’istituzione di uno sportello informativo per queste specifiche categorie, nel pieno rispetto dei principi d’imparzialità e pari opportunità. Il direttore ha poi proseguito il suo intervento illustrando i servizi offerti come l’assistenza tecnica per l’accesso ai fondi pubblici oppure un vero e proprio spazio fisico per l’auto-consultazione e ancora formazione, consulenza e orientamento. L’obiettivo è rendere conoscibili e fruibili tutte le opportunità previste.
L’intervento tecnico di Massimiliano Nenni, Animatore del GAL, è stato utile a chiarire le varie misure, gli investimenti previsti per i diversi settori e la disponibilità di risorse per quanti intendono presentare un progetto di sviluppo. Per questa fase, sono a disposizione circa 2 milioni di euro in conto capitale da utilizzare per idee progettuali inerenti la fornitura di ospitalità agrituristica (Misura 3.1.1. – Azione 1.) e la produzione e commercializzazione di prodotti artigianali (Misura 3.1.1 – Azione 4).
Alessandra Bray, Assessore al Marketing Territoriale di Gallipoli, che ha organizzato l’incontro insieme al GAL, si è dichiarata soddisfatta per quanto presentato durante il workshop, congratulandosi con tutto lo staff per l’importante lavoro fatto.