Nell’ambito di servizi del controllo economico – finanziario del territorio, volti a contrastare abusi in materia edilizia ed ambientale, della Tenenza di Leuca, in località “Veneri” del comune di Salve, individuavano dei terreni interessati da recenti lavori di sbancamento, colmatura, livellamento e realizzazione di opere murarie immerse nel verde spontaneo.

Il “cantiere” risulta privo di qualsiasi cartello indicante la tipologia dei lavori da eseguirsi.

A seguito di accertamenti, veniva individuato il proprietario del terreno, un israeliano, con cittadinanza elvetica, residente a Salve (LE) che non era in grado di esibire alcuna documentazione concessoria.

Vista la totale assenza di concessione edilizia e/o permesso a costruire, accertata con la collaborazione dell’Ufficio Tecnico del Comune di Salve (LE) e che il terreno in questione risultava in “Zona E/2 – Verde Agricolo”, sottoposta a “Vincolo Paesaggistico”, i Finanzieri, procedevano al sequestro dell’area di circa mq. 22.344 interessata dai lavori illegali ed alla contestuale denuncia del titolare per violazione alle norme in materia edilizia.