Nuovo colpo di scena nell’inchiesta sull’omicidio di Sarah Scazzi: lo zio Michele Misseri, uscito nel pomeriggio di ieri dal carcere, e’ stato portato in serata all’ospedale di Taranto dopo un’ordinanza di visita medica urgente per accertare lo stato psicologico dell’agricoltore, firmata dal sindaco di Avetrana.

Ricoverato e dimesso, è tornato a casa intorno alle due del mattino. Le sue condizioni di salute sarebbero buone e i medici dell`ospedale San Giuseppe Moscati di Taranto, al termine degli accertamenti, non avrebbero ritenuto di disporre il ricovero. A quanto si apprende, Michele, al suo ritorno a casa, oltre alla figlia Valentina avrebbe trovato un paio di giornalisti. Secondo quanto aveva dichiarato Valentina nella notte: “sono venuti i medici del 118 dicendo di aver ricevuto una chiamata, ma io non ho chiamato nessuno. Michele era meravigliato per essere uscito dal carcere e si è sfogato ma stava benissimo”. L`uomo dovrà necessariamente uscire dall`abitazione nel pomeriggio perché, come ha disposto il giudice, ha l`obbligo di firma in caserma dalle 17 alle 18.

 

CONDIVIDI