“Troppo tardi? Non è assolutamente vero. Noi abbiamo affrontato la questione subito e di petto. Senza nasconderci dietro un dito. Cercando immediatamente di trovare una possibile via di uscita. La verità, invece, è un’altra: il virgulto Salvemini, da sempre acerrimo detrattore di questa Amministrazione, non è mai riuscito ad individuare una soluzione realizzabile

So che Salvemini sta studiando da sindaco, ma è bene che sappia sin d’ora che per guidare un’Amministrazione Comunale non servono i sermoni, occorre, piuttosto, trovare soluzioni concrete per risolvere i tanti problemi  quotidiani che stanno a cuore ai nostri cittadini. Noi ci sforziamo di farlo ogni giorno. E i risultati ci stanno dando ragione. Gli esempi più lampanti sono sotto gli occhi di tutti: Lupiae Servizi, Boc,  Via Brenta, Lodo Leadri e una pioggia di debiti fiori bilancio, tutte questioni spinose che se non tamponate energicamente, come noi abbiamo fatto, avrebbero senza dubbio condotto l’Amministrazione Comunale ad un irreversibile dissesto.  rischiavano di affossare le bistrattate casse comunali
Sconfessando quanto asserisce Salvemini, dunque, questi 4 anni sono stati indispensabili per attuare tutte le strategie che oggi ci consentono di ottenere importanti e positivi risconti  e ci fanno guardare al futuro con maggiore serenità”.