Continua l’attività delle Fiamme Gialle a contrasto del gioco d’azzardo. I Finanzieri del Nucleo Polizia Tributaria di Lecce hanno individuato due bar insistenti nel territorio otrantino, ove erano installati tre apparecchi elettronici per intrattenimento che, oltre a non essere collegati telematicamente con l’Azienda

Autonoma dei Monopoli di Stato e quindi privi di autorizzazione, sono risultati del tipo “tombola” o “bingo”, da considerarsi, quindi, appartenere alla categoria dei giochi non leciti in quanto funzionanti “ad alea programmata” con percentuali di vincite predefinite, rendendo nulla l’abilità del giocatore.

I Finanzieri hanno, inoltre, elevato una sanzione amministrativa di 4.000 euro per ogni apparecchio non conforme nei confronti della ditta fornitrice.

Tre responsabili sono stati segnalati alle competenti Autorità Amministrative per l’esercizio del gioco d’azzardo.

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

4 × 3 =