E’ finita con un risultato di parità (1-1) la gara di andata degli ottavi di finale del 40^ Torneo Nazionale Forense giocata a Messina dalla formazione di Lecce. Nella prima frazione di gara si combatte soprattutto in mezzo al campo con poche occasioni da rete da una parte e dall’altra.

Nel secondo tempo si accende l’incontro e dopo appena 5 minuti i locali passano in vantaggio grazie ad uno svarione difensivo dei leccesi, che consente a Di Dio (ex giocatore professionista) di battere Sardella in uscita. Dopo il gol del Messina sono solo i giallorossi a fare la partita mancando la rete del pari in più occasioni: prima con Filieri, ottimamente servito da Presicce, e successivamente con Renna. E’ proprio Renna a siglare di testa, allo scadere del secondo tempo, il gol del pari sfruttando un pregevole assist di Casaluci. La formazione dei leccesi: Sardella (Sangiorgi), Calabro, Presicce, Matranga, Flascassovitti, Mazzotta (My), Barbetta (Lagna), Casaluci, Castelluzzo ( Corvaglia Alberto), Renna e Mariano. I legali salentini giocheranno nuovamente il 21 maggio la gara di ritorno degli ottavi di finale a Gallipoli, per poi affrontare eventualmente la vincente tra il Palermo e il Lamezia, sconfitto per tre a uno a domicilio nella gara di andata.

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

due × 4 =