Nonostante sia una gara fondamentale per il discorso salvezza, l’allenatore del Lecce Luigi De Canio prova a smorzare la tensione della vigilia. Lo fa dando la formazione (fatto mai accaduto nella sua permanenza a Lecce) che scenderà in campo contro il Napoli.

”Ferrario non e’ convocato perche’ si e’ infortunato ieri in un contrasto di gioco. Vista la sua assenza – dice – ho convocato Giuliatto, che e’ rientrato ieri dopo essersi allenato a pieno regime nel centro dove si curava. In avanti giocheranno Corvia e Di Michele, con Daniele che agira’ da prima punta e David a ridosso”. Sui prossimi avversari il tecnico materano ha le idee chiare: ”Da quello che leggo sui giornali non mi aspetto di certo un Napoli senza grosse motivazioni: sono determinati e alla ricerca del secondo posto. Non posso immaginarmi un Napoli diverso, anche perche’ e’ la squadra più forte in Italia nello sviluppare il contropiede”. Sulla lotta salvezza De Canio ne approfitta per togliersi qualche sassolino. ”Non trovo molto giusto che Genoa-Sampdoria si giochi in posticipo, sapendo gia’ i risultati delle altre. Noi e i doriani – aggiunge – abbiamo il medesimo obiettivo: in presenza di un vento cosi’ delicato mi sarei aspettato una decisione diversa da parte della Lega”. La prevendita per la gara contro il Napoli sembra precedere a buon ritmo. ”I tifosi sono l’arma in piu’, la loro partecipazione – continua – può essere fondamentale perche’ trasmetterebbe ai calciatori sensazioni ed emozioni che poi si tramutano in maggiore sforzo, attenzione e piacere nel giocare”.

 

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

13 − 1 =