Una nota del consigliere regionale PdL, Mario Vadrucci: Con riferimento alla conferenza stampa di presentazione del Piano del Lavoro che ha tenuto stamattina la vicepresidente della Regione Puglia Loredana Capone, mi sembra francamente esagerata la pompa magna con la quale si stanno lanciando queste misure.

Innanzitutto perché si tratta della legge regionale 13 del 2005 sull’apprendistato professionalizzante, le cui linee guida di attuazione sono state emanate dal precedente assessore regionale al Lavoro Marco Barbieri, con il D.G.R. del 25 luglio 2006, e dunque da quasi 5 anni le aziende attendevano queste misure.
Considerato il periodo di profonda crisi che tutto il comparto produttivo sta vivendo, questo ritardo mi sembra davvero spaventoso. E poi se non saranno spese tutte le risorse entro il 31 dicembre i fondi verranno ritirati dalla Comunità Europea ed essendoci solo pochi mesi prima di quella data non vedo come la Regione potrà riuscire a spendere tutti i fondi stanziati.
Tutti i sindacati hanno ribadito come in Puglia si sono persi negli ultimi anni tanti posti di lavoro e vi sia un aumento nell’ultimo anno della cassa integrazione. La seconda ragione è che la montagna ha partorito il topolino, considerando che si parte con soli 10 milioni di euro e che le aziende, che attendevano dal 2006 questi soldi, sono ormai alla canna del gas.
Quindi meno trionfalismi, assessore Capone, e più fatti!”

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

tredici − 3 =