E’ giunta alla quarta edizione la rassegna Teatro in Jeans, che porta il mondo della recitazione nelle scuole primarie e secondarie. Dal 31 maggio al 7 giugno si esibiranno 6 scuole tra il teatro Paisiello e l’ex convento dei Teatini a Lecce, concludendo un lungo percorso di recitazione che è durato per tutto l’anno scolastico.

In particolare la rassegna partirà con la scuola media Quinto Ennio, che porterà in scena uno spettacolo dal titolo “Salento, lu sule lu mare lu ientu e…”; il tema della rappresentazione è dedicato all’ambiente e con il territorio, a come questo dovrebbe essere valorizzato e come invece viene sfruttato.
Il 1 giugno invece al Paisiello è la volta del liceo classico “Virgilio” con il musical “W V.E.R.D.I.”, che rievoca il Risorgimento Italiano: sul palco sfilano i protagonisti del 1861 con le loro storie e i loro destini che sono rimasti incisi nella storia.

 

Il 3 giugno sempre al Paisiello ci sarà “La Strada Gialla”, interpretata dagli alunni della scuola elementare “Armando Diaz”, veterana nella rassegna e che partecipa per il quarto anno consecutivo; lo spettacolo ripercorre la storia del “Mago di Oz” re-interpretandola in chiave moderna e fantastica, dove i viaggi dei protagonisti portano alla scoperta di nuovi mondi che si concluderanno con la comprensione che tutto ciò porta alla conoscenza.

Ancora al Paisiello il 6 giugno tocca alla scuola elementare “Cesare Battisti”: le classi terze e le quinte insceneranno due spettacoli dai titoli “Alice nel paese delle meraviglie” e “La guerra dei colori”, mentre le classi quarte parteciperanno ad un laboratorio, “Ascolta il buio”, dedicato agli ipovedenti e ideato su iniziativa delle insegnanti delle classi.

Sempre il 6 giugno nel Chiostro dei Teatini, la scuola media “Ascanio Grandi” si esibirà in un concerto con il gruppo dei “Giovanissimi”, 80 elementi delle classi seconde e terze del corso musicale.

Infine il 7 giugno, il dipartimento di Scienze Pedagogiche dell’Università del Salento terrà al Paisiello un seminario di studi dal titolo “Il teatro dei nativi multimediali”; a seguire l’istituto comprensivo San Donato inscenerà “Camilla che odiava la politica”, spettacolo liberamente tratto dal libro per ragazzo omonimo di Luigi Garlando.
Tutti gli spettacoli inizieranno alle ore 21.00, mentre il seminario sarà alle ore 17.30; l’ingresso inoltre è libero a tutti, fino ad esaurimento posti.

“La nostra attenzione si rivolge anche al teatro e ai giovani”, ha dichiarato Massimo Alfarano alla conferenza di questa mattina a Palazzo Carafa. “Vogliamo che anche loro si possano affezionare a questo mondo. L’amministrazione è attenta al mondo giovanile, è attiva e dinamica e lo sta dimostrando, perché c’è tutta l’intenzione di portare avanti questo discorso nel migliore dei modi.”

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

4 − uno =