Non sarà possibile per gli “esperti” nel Comitato Via regionale ricoprire contestualmente l’incarico di “esperto” nei Comitati Via Provinciali.
Lo prevede una integrazione alla legge regionale che regolamenta la valutazione d’impatto ambientale (Via),  proposta dall’assessore all’ecologia, Lorenzo Nicastro e approvata all’unanimità dalla quinta commissione.

“Questo per evitare spiacevoli conflitti di interesse – ha spiegato l’assessore Nicastro – in quanto, nel caso descritto,  coinciderebbe la figura del controllore e del controllato”.
I consiglieri Michele Ventricelli (Sel) e Giovanni Epifani (Pd) hanno chiesto all’esponente del governo che su questa materia si lavori per evitare la “reiterazione delle nomine, favorendo, invece una giusta rotazione degli incarichi”.

Il presidente della quinta commissione, Donato Pentassuglia ha accolto la richiesta  dei consiglieri Michele Losappio (Sel) e Rocco Palese (Pdl), di discutere quanto prima la legge sulle emissioni di anidride carbonica. Una iniziativa legislativa che interverrebbe favorevolmente sul territorio (polo di Cerano) e che vede già sul nascere l’intesa fra maggioranza e opposizione.

Unanimità anche per il disegno di legge dell’assessore Angela Barbanente che prevede “modifiche e integrazioni alla legge 14 (misure straordinarie e urgenti a sostegno dell’attività edilizia e per il miglioramento della qualità del patrimonio edilizio residenziale).
“Una iniziativa che punta a fronteggiare la crisi mediante un riavvio dell’attività edilizia – ha spiegato l’assessore Barbanente – favorendo altresì lavori di modifica del patrimonio edilizio esistente nonché prevedendo forme di semplificazione secondo modalità utili ad esplicare effetti in tempi brevi nell’ambito della garanzia del governo del territorio”.
“Il Pdl ha espresso voto favorevole alla modifica della legge regionale n. 14 del 2009 sul Piano casa – ha detto il capogruppo , Rocco Palese – perché le modifiche proposte vanno nel solco disegnato dal governo Berlusconi per il Piano casa. Uno strumento utile per i cittadini e la ripresa dell’economia”.
Il presidente Pentassuglia ha sottolineato che questa legge “coglie l’opportunità per offrire sostegno al settore edilizio, migliorando nel contempo le condizioni di sicurezza e accessibilità del patrimonio esistente e la qualità architettonica, ambientale e paesaggistica delle città e del territorio”.

ATTENZIONE: i commenti non sono moderati dalla redazione, che non se ne assume la responsabilità. Ogni utente risponderà del contenuto delle proprie affermazioni.