Fermati a Salice salentino con gli strumenti da lavoro durante quella che, secondo i carabinieri, poteva essere una trasferta «delittuosa». Strumenti da scasso e grimaldelli, questo è quello che i carabinieri hanno trovato, nelle prime ore del mattino, in una golf, a bordo

della quale c’era Capodieci Claudio Nerino, 46enne sorvegliato speciale mesagnese,  e un altro pregiudicato.

Il Capodieci è stato arrestato per il solo fatto di essersi allontanato dal comune di residenza, in violazione degli obblighi imposti dalla sorveglianza speciale mentre il suo complice è stato denunciato a piede libero per possesso ingiustificato di chiavi alterate o di grimaldelli.
Per entrambi è stato chiesto alla Questura di Lecce, l’emissione del foglio di via obbligatorio, in modo che  per i prossimi tre anni i due uomini non potranno più andare a Salice.

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

quattro + sei =