“La situazione non è drammatica, mi son visto proprio questa mattina con il sindaco di Vernole, erano presenti anche i proprietari degli stabilimenti balneari” spiega il sindaco Perrone, questa mattina, nel corso della dichiarazione rilasciata ai giornalisti sulla situazione delle spiagge della marina di San Cataldo

e ,nello specifico, l’attrito creatosi con il sindaco di Vernole per quanto riguarda lo scarico dei liquami del depuratore nelle acque della marina, nella zona confinante con Vernole.

“La lettera di risarcimento è stata congelata – continua Perrone – In generale stiamo verificando se ci sono delle situazioni di emergenza. Non c’è un antagonismo con il comune di Vernole, siamo pronti a ragionare su qualsiasi proposizione; il tavolo tecnico è convocato presso la Provincia, se non sbaglio, mercoledì o giovedì prossimo, noi parteciperemo, io e  il mio delegato a rappresentare l’amministrazione, il vicesindaco e assessore all’ambiente. Volevo mandare un messaggio di distensione. Mi auguro che le spiagge di San Cataldo da domani siano piene di turisti che troveranno uno splendido mare ed una splendida sabbia pulita.

CONDIVIDI