Ha scippato una donna, si è dato alla fuga ma è stato prontamente fermato dalla Polizia e arrestato. Si tratta di Fina Michele, ventenne, di Campi Salentina, già noto alle forze di polizia a causa di una rapina impropria ai danni di un’ anziana signora.

I fatti si sono svolti intorno alle ore 19.40 di ieri, in via Diaz a Lecce, quando gli agenti di una pattuglia delle Volanti,  hanno sentito le urla di aiuto di una donna; subito dopo, hanno notato sul marciapiede un giovane travisato con berretto che correva a piedi. È scattato così un inseguimento che ha avuto termine in viale Grassi, dove il giovane è stato bloccato e perquisito.  Nella tasca anteriore destra, gli è stato trovato un portafogli in nylon, di colore nero, contenente una patente di guida e un codice fiscale di una signora di 66 anni di Lecce, un porta-chiavi con due chiavi, una banconota da 5,00 euro, delle monete e varie carte.

Quasi contemporaneamente, è giunta sul luogo una signora che gridava: “ .. Aiuto mi hanno scippata”. La signora, raggiunti gli operatori di Polizia,  visibilmente spaventata, ha riferito di essere stata scippata poco prima da un giovane. Ha specificato che lo scippatore le aveva strappato dalle mani il portafogli,  dopo averle dato prima una spinta da dietro, con l’intento di farla cadere. La descrizione della donna riguardo al portafogli era concidente: di nylon di colore nero, contenente la sua patente, il codice fiscale, le chiavi di casa  e pochi euro. La signora, dopo aver notato il giovane seduto all’interno della Volante, lo ha riconosciuto senza indugio quale autore dello scippo. Ovviamente, i documenti rinvenuti addosso al giovane, riportavano le generalità della signora scippata. Per il giovane sono scattate così le manette.

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

quattordici + sette =