Circa 500 mila euro di ricavi non dichiarati, 82 mila euro di Imposta sul Valore Aggiunto sottratte alle casse dell’Erario ed oltre 1 milione e 300 mila euro di ricavi non contabilizzati.

Si tratta dell’atto conclusivo di una verifica fiscale condotta dalla Guardia di Finanza di Lecce che ha portato alla luce una considerevole evasione fiscale nei confronti di commerciante al dettaglio di abbigliamento del basso Salento che dal 2009 al 2010 ha trattenuto per se le imposte da versare nelle casse del Fisco.

Tale risultato è stato realizzato attraverso una minuziosa attività ispettiva, che ha per-messo di appurare, attraverso l’esame dei documenti fiscali nonché attraverso la quan-tificazione delle merci presenti all’interno del magazzino dell’impresa, come il commer-ciante, per alcuni degli anni d’imposta ispezionati, aveva intenzionalmente nascosto i corrispettivi conseguiti.

La condotta omissiva dell’impresa, concretizzatasi nella commissione di numerose e ri-petute violazioni di natura fiscale e penale, ha formato oggetto di segnalazione all’Agenzia delle Entrate di Lecce e alla Procura della Repubblica di Lecce.

ATTENZIONE: i commenti non sono moderati dalla redazione, che non se ne assume la responsabilità. Ogni utente risponderà del contenuto delle proprie affermazioni.