È stato sorpreso dalla polizia mentre portava via cavi elettrici, ed è stato arrestato. Si tratta di Antonaci Riccardo, 26enne di Neviano. È accaduto nella notte dopo la mezzanotte, quando una volante della polizia è intervenuta in via  Saponaro,  presso un cantiere edile in costruzione, dove una segnalazione telefonica avvertiva della presenza di una persona sospetta.

Giunti immediatamente sul posto, gli agenti trovavano la rete metallica, posta ad uno degli ingressi, semiaperta, e sul muro di cinta, una matassa di cavo elettrico. Anche all’interno del cantiere gli agenti trovavano altre quattro matasse di cavi elettrici, attorcigliate e legale con del filo in ferro, appoggiate per terra

Insospettiti,  effettuavano un sopralluogo nel cantiere, nel corso del quale, trovavano il 26enne nascosto dietro ad un pilastro in cemento armato, che veniva immediatamente bloccato e spontaneamente dichiarava che stava compiendo un furto di cavi elettrici. Per questo motivo il 26enne ora si trova in carcere.

Mentre qualche giorno fa, un 37enne leccese, Marco Casilli, è stato arrestato dagli agenti della Sezione volanti della Questura di Lecce, dopo che una donna, aveva segnalato al 113 un furto in atto nella propria abitazione
Gli agenti intervenuti bloccavano il sospettato che nella circostanza tentava di dare una qualche giustificazione alla sua presenza all’interno della casa il quale veniva condotto in Questura .