È stato presentato lo scorso 9 maggio a Roma, il libro guida con un DVD multimediale dal titolo “Sull’onda delle leggende del Salento”, in libreria per Kurumuny edizioni. Ne sono autori Chiara Rescio e Walter Stomeo, fondatori dell’Associazione culturale “Folkolore”, che si occupa   ricerca sul campo e documentazione di molte leggende popolari narrate personalmente dagli abitanti del Salento.

Il libro ma soprattutto il DVD offre la possibilità  con le immagini, le parole, la musica, i suoni, di fare un viaggio nel passato e non solo a contatto con i luoghi e le storie di questi luoghi.
Attraverso il racconto dei narratori è possibile riscoprire non solo la leggenda e quindi la fantasia, ma anche la realtà, recuperare quindi la memoria di luoghi forse per molti sconosciuti e incontaminati.
Ed ecco allora fare una tappa per vedere i cristalli delle grotta Zinzulusa  con il foro nella roccia ai piedi della torre dell’Alto, oppure  il tunnel della grotta degli Innamorati  con i muretti a secco della punta Due pietre. Sarà quindi possibile riscoprire nomi leggendari, come Isola della fanciulla, o Grotta della poesia, luoghi presenti negli atlanti e nelle cartine geografiche.
Leggendo il libro è possibile fare un salto dentro le storie di contadini e pescatori, di fanciulle e principi, ma anche di gabbiani innamorati, grappoli d’uva rubati e galeoni di pirati, immergendosi così, in racconti che sembrano ricordi.
Un’occasione perciò per non dimenticare e non perdere la memoria delle origini del Salento. Un’opportunità unica per gli abitanti e i turisti di oggi, ma anche e soprattutto per quelli di domani.

L’iniziativa è stata segnalata dall’Associazione “Salento Nostro”, di Antonio Russo, nata due anni fa con lo scopo di creare e mantenere i contatti con tutti i Salentini che lavorano, studiano o vivono a Roma in un ponte ideale di comunicazione, turismo e trend gastronomico, e in questo caso anche artistico. Info: salentonostro@libero.it

CONDIVIDI