Senza sosta la lotta alla droga. Le ultime verifiche effettuate dagli agenti del commissariato di Taurisano, diretto dal Vice Questore Federico, hanno portato al controllo di un club privato dove presumibilmente si coltivavano piantine di marijuana.

Il circolo privato, finito nel mirino, della polizia si trova in via Malta, in Taurisano. Nell’irruzione, venivano identificati quattro giovani del posto, tra cui una ragazza: M. R. di anni 25, L. M. di anni 19, A.S. di anni 20 ed I. M. di anni 22.
Nel corso della perquisizione, sopra il tavolo posto al centro dei divani venivano rinvenuti 3 bustine in cellophane trasparente contenenti marijuana; su di un tavolino 349 euro e 4 bustine in carta cellophane trasparente contenenti, rispettivamente, 5, 10, 26 e 92 semi di marijuana; su di una mensola veniva rinvenuto un bilancino di precisione marca LAICA. Ancora, nel frigo posto nel cucinino veniva rinvenuta 1 bottiglia in plastica contenente fertilizzante piena per circa mezzo litro. Inoltre, venivano rinvenuti  4 foglietti di carta che al momento del nostro intervento si trovavano sul tavolo al centro dei divani e che ad una svista venivano strappati da uno dei giovani presenti e gettati nel cestino: gli stessi venivano recuperati e ricomposti, notando che sui medesimi erano annotati nomi ed accanto cifre di 40, 20,10, 5; inoltre, veniva rinvenuto un foglietto con annotato  date  e dosi di nutrimento  ed acqua  relative  a  1 settimana,  2  settimana e 3 settimana, certamente relativi alle piante di marijuana che in quella abitazione e nello scantinato sono state coltivate; ancora, un foglietto con annotato le modalità e materiale da utilizzare per la coltivazione delle piante di marijuana; ancora, sulla pagina di un’agenda con foderina a strisce di colore bianco e fucsia, vi è l’annotazione “GERMINAZIONE GG.5 P.1 e GERMINAZIONE GG.16 P.2”. Infatti, nello scantinato dell’abitazione veniva trovato materiale utile per la coltivazione delle piante.
I quattro giovani sono quindi indagati per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

 

CONDIVIDI