È il 43° minuto del secondo tempo di Lecce – Napoli, torre di Mesbah, colpo di tacco di Di Michele e cannonata al volo da fuori area di Chevanton, che manda il pallone a stamparsi sotto la traversa e a rimbalzare all’interno della porta di De Sanctis.

 

Gol strepitoso, ma il guardalinee non vede la palla entrare. Momenti di panico si materilizzano sugli spalti, fino a quando l’ arbitro, contraddicendo il suo collaboratore, convalida giustamente il gol e al Via del Mare esplode la festa.

Intanto al Ferraris di Genova , un tifoso doriano – la notizia è riportata dal quotidiano ligure, il Secolo XIX – sistemava tranquillamente il materiale delle coreografie, ma all’annuncio della rete del calciatore giallorosso, è uscito fuori di testa, spaccando tre seggiolini dello stadio, e beccandosi così una denuncia per danneggiamento. Una denuncia curiosa, presa per una rete segnata a oltre mille km di distanza.

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

venti − sedici =