E’ andato in auto a prenderlo a casa della ragazza, e dopo averlo portato nel cortile, lo ha colpito al volto con il calcio della pistola, infine ha sparato 6 colpi, 3 dei quali hanno colpito l’auto del 19enne, una peugeot 206.

Per questo è stato arrestato dai carabinieri, Minicozzi Vincenzo, 22enne di Ugento, accusato di detenzione e porto abusivo di armi, sequestro di persona, lesioni e danneggiamento. Denunciati a piede libero per gli stessi reati F.A. 19enne ed un 17enne entrambi di Ugento. L’episodio è avvenuto alle 23.30 circa della serata di ieri, quando il giovane, in compagnia dei due ragazzi denunciati, ed alla guida della propria auto, si recava a Torre San Giovanni di Ugento, in contrada “Urro”, presso l’abitazione di una 19enne di Ugento, che si trovava in compagnia del proprio fidanzato e di altri amici. Qui, Minicozzi, armato di pistola prelevava con forza il fidanzato della giovane dall’abitazione e lo costringeva a seguirlo nel cortile esterno dove, dopo averlo colpito al volto con il calcio della pistola, sparava 6 colpi, di cui 3 dei quali contro l’auto del 19enne, parcheggiata. Le immediate ricerche dei carabinieri consentivano di rintracciare Minicozzi, presso la propria abitazione mentre i due correi, attivamente ricercati, sono stati denunciati in stato di irreperibilità. Il 19enne vittima dell’aggressione è finito al pronto soccorso dell’ ospedale di Casarano. Se la caverà in 10 giorni. Stando a una prima ricostruzione dei carabinieri, l’aggressione è avvenuta per alcuni precedenti diverbi per futili motivi fra i giovani. Minicozzi ora si trova in prigione.

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

10 + 10 =