Le Officine della Musica ospitano la band romana affiancata sul palco da Carolina Bubbico, Lucia Manca e Rino’s Garden. Prosegue l’articolato programma di Officine della Musica

il progetto realizzato dal comune di Lecce, in collaborazione con numerosi partner  pubblici e privati, vincitore del bando “Interventi a favore della  produzione musicale indipendente” nell’ambito di Giovani Energie in Comune, promosso dal Dipartimento della Gioventù -Presidenza del  Consiglio dei Ministri e dall’Anci – Associazione Nazionale Comuni  Italiani grazie al quale le Officine Cantelmo diventano parte  integrante del Sistema Musicale Puglia voluto e costruito da Puglia  Sounds attraverso un network di luoghi, artisti e imprese. Di registrazioni, service audio, ma anche registi, giornalisti e scrittori. Venerdì 13 maggio(ore 22.00 — ingresso 13 euro, ridotto 10 euro solo  in prevendita) le Officine Cantelmo di Lecce accolgono una tappa  dell’Essenziale tour dei Tiromancino, gruppo romano fondato dal  cantante Federico Zampaglione nel 1989, affiancati sul palco da Lucia  Manca, Carolina Bubbico e Rino’s Garden, band selezionate tra quelle  iscritte al sito www.officinedellamusica.org.
I Tiromancino durante gli anni novanta pubblicano quattro album:  Tiromancino (1992), Insisto (1994), Alone alieno(1995), Rosa spinto  (1997). In questi primi lavori si nota una spiccata attenzione verso  sonorità sofisticate,l’esaltazione delle chitarre acustiche e un sound  caldo che rimane fino ad oggi distintivo della band. Nel marzo 2000 danno alla luce il quinto album “La descrizione di un attimo” che fa  crescere in maniera esponenziale il seguito di pubblico e il consenso  della critica. Nell’ottobre 2002 fa seguito “In continuo movimento” in  cui troviamo la fusione tra strumentazione tradizionale acustica,  ritmiche elettroniche e sonorità psichedeliche. Dopo due anni di silenzio pubblicano” Illusioni Parallele” da cui sono estratti i singoli  “Amore impossibile”, “Imparare dal vento” e “L’autostrada”. Nel 2005 il  gruppo festeggia i dieci anni di attività con una raccolta in cui sono presenti alcuni inediti e vecchi brani risuonati e riarrangiati con una  nuova formazione. Federico nel 2007 tenta la strada del cinema con “Nero  bifamiliare”, una commedia nera ambientata ai nostri giorni, di cui cura anche la colonna sonora, dove troviamo “L’alba di domani”. A inizio 2008  esce il doppio album live “Il suono dei chilometri” registrato durante  il tour 2007, con  grandi successi reinterpretati e con gli inediti “Quasi 40” e “Il Rubacuori”, quest’ultimo incentrato sulla piaga sociale  dei licenziamenti di massa suscita molto clamore. Nel 2009 Federico  collabora con il gruppo The Alvarius,  nella creazione della colonna  sonora originale del suo secondo film “Shadow”. Il 2010 è l’anno  dell’album “L’essenziale” dal suono più ampio e compatto e dai testi che sono certamente il giusto mix tra poesia e analisi della realtà.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

uno × 3 =