Il bilancio del Lecce nei precedenti 28 incontri a Bari contro i galletti è di 5 vittorie, 9 pareggi e 14 sconfitte, 24 reti segnate e 38 subite. La prima partita tra le due squadre si giocò allo stadio “Campo degli Sport” il 4 maggio 1930 alla ventiseiesima giornata del campionato di serie B.

 

I giallorossi del presidente Manfredo Tana e del mister ungherese Ferenc Plemich, allenatore e giocatore dell’ ex Ideale di Bari, scesero in campo con la seguente formazione: Zamberletti, Miltone, Lavè, Giannone, Brezzi Mottola; Engel, Plemich, Pellarin, Fortina, Locatelli. I biancorossi del presidente Alfredo Atti e allenati dall’austriaco Josef Uridil risposero con: Bossi, Rivolta, Tomich, Minunno, Alice, De Marzo, Rastelli, Scategni, Bottaro, Recalcati, Costantino. La partita si concluse con un netto 3 – 0 per i biancorossi, grazie alla doppietta di Bottaro e la rete di Rastelli. Alla fine del campionato il Bari fu nono con 36 punti e il Lecce 13esimo con 30.
Nel dicembre del 1951 il derby si giocò per la prima volta in serie C. I giallorossi del presidente Marcello Chiatante e di mister Virgilio Levratto sconfissero i biancorossi per 2 – 1. Passò per primo in vantaggio il Bari al 36’ con Meneghetti e poi ci fu la reazione del Lecce, con lo scatenato bomber giallorosso Anselmo Bislengi, che grazie ad una doppietta capovolse il risultato. Bislenghi alla fine segnerà ben 32 reti, laureandosi capocannoniere. Quel campionato fu vinto dal Maglie con 50 punti, il Lecce terzo con 45, mentre il Bari retrocesse in IV serie.
La prima sfida nel massimo campionato, allo stadio della Vittoria, si giocò il 27 ottobre 2010, e si concluse con la vittoria dei biancorossi grazie alle reti dell’inglese Paul Rideout e di Bergossi.
Mentre la prima vittoria in serie A del Lecce a Bari, accadde nella stagione 1989/1990, grazie ad una rete dell’ungherese Istvan Vincze.
L’ultima partita al “San Nicola” si è conclusa con un pesante 4 – 0 per i giallorossi, che scesero in campo con: Benussi, Schiavi, Diamoutene, Cottafava, Ariatti, Vives, Zanchetta, Munari, Angelo, Abbruscato, Tiribocchi.

Dario De Carlo

ATTENZIONE: i commenti non sono moderati dalla redazione, che non se ne assume la responsabilità. Ogni utente risponderà del contenuto delle proprie affermazioni.