Gli ultimi controlli effettuati dai militari della sezione operativa navale della Guardia di Finanza di Gallipoli, lungo la fascia costiera, hanno portato alla denuncia a piede libero di cinque persone per aver commesso molteplici irregolarità nel realizzare delle costruzioni in zone sottoposte al vincolo paesaggistico.

In particolare, i Finanzieri del Reparto navale hanno segnalato all’A.G: una persona per aver eseguito interventi con variazioni essenziali rispetto al permesso di costruire, tra l’altro in difformità dell’autorizzazione paesaggistica, provvedendo a sottoporre a sequestro un fabbricato di mq 143; una persona per aver costruito un immobile costituito da tre appartamenti posti su tre livelli, in assenza di permesso di costruire e senza autorizzazione paesaggistica; una persona per violazione dei sigilli, rimossi da un’immobile già posto sotto sequestro precedentemente dal Nucleo di Polizia edilizia del Comune di Nardò; una persona per aver eseguito presso la sede della propria attività commerciale, opere in difformità del permesso di costruire, occupazione ed innovazioni abusive, distruzione o deturpamento di bellezze naturali, inosservanza dei provvedimenti dell’Autorità competente che aveva disposto la riqualificazione dell’area oggetto del reato. Sequestrata area di mq 26,90; una persona per aver eseguito presso la sede della propria attività commerciale,  interventi in parziale difformità del permesso di costruire, realizzato opere in difformità dell’autorizzazione paesaggistica, occupazione ed innovazioni abusive, distruzione di bellezze naturali, inosservanza dei provvedimenti dell’Autorità competente che disponeva la demolizione delle opere realizzate.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

due × uno =