Per la sua abilità di borseggiatore è stato soprannominato “il professore”, tanto da tenere lezioni a chi voleva imparare l’arte, chiamiamola così, di rubare i portafogli. E dall’alto dei suoi 83 anni, di esperienza, viene da pensare che ne avesse tanta.

Peccato che, salito sull’autobus, abbia puntato la persona sbagliata da derubare: un carabiniere, travestito da turista, impegnato proprio in un servizio antiborseggio.

L’arzillo vecchietto è un gallipolino trasferitosi a Roma diversi anni fa, dove, negli anni, ha continuato ad allenare la mano lesta, alleggerendo sui pullman turisti e passeggeri. Ed è stato proprio quello che in apparenza sembrava un gitante, con berrettino e macchinetta fotografica al seguito, a stringergli le manette ai polsi. Il carabiniere in borghese, infatti, quando ha sentito qualcuno che cercava di sfilargli il portafogli ha subito bloccato la mano del borseggiatore, ma, probabilmente, non avrebbe mai pensato che, guardandolo in faccia si trovasse di fronte ad un borsaiolo coi capelli canuti.

L’anziano gallipolino, considerato nell’ambiente romano come un vero e proprio “guru” del borseggio, è stato poi arrestato in flagranza per furto.

Processato nelle scorse ore per direttissima, all’83enne è stato convalidato l’arresto, ma il PM del tribunale romano lo ha rimesso subito in libertà.

CONDIVIDI