Tempi duri per chi crede di fare il furbo e ingannare lo Stato e la Pubblica Amministrazione. Questa mattina i carabinieri della compagnia di Maglie hanno arrestato Antonio Russo, 57 anni di Carpignano, reo di truffa aggravata ai danni dello Stato.

Russo, che ha un contratto a tempo indeterminato presso il Comune di Carpignano come operaio, da ben sei mesi  si recava intorno alle 08.00 a lavoro, timbrava il cartellino e poi si allontanava per svolgere attività da libero professionista.

 

Un’abitudine che fortunatamente non è passata inosservata ad uno dei carabinieri di stanza al Comune di Carpignano e probabilmente nemmeno alla gente del paese, che pare vociferasse molto sulle azioni di Russo. Sono iniziati così una serie di pedinamenti e di controlli e le forze dell’ordine hanno effettivamente constatato che l’uomo regolarmente fingeva di lavorare al Comune e poi in realtà svolgeva altri lavori.

Dalle indagini è poi risultato che nel Giugno dello scorso anno, Russo aveva chiuso la sua attività di idraulica per iniziare a “lavorare” con uguali mansioni come dipendente comunale ma – ora è da chiarire – probabilmente continuava il lavoro della sua ditta in nero e senza partita Iva.

Questa mattina alle 07.45, i carabinieri si sono appostati davanti agli uffici comunali e hanno controllato per un’ultima volta i movimenti di Russo. Quando si sono accertati che per l’ennesima volta, l’uomo ha timbrato il cartellino e poi ha fatto per allontanarsi, lo hanno arrestato in flagranza di reato e condotto in carcere. Ora è da chiarire anche se vi siano coinvolgimenti di altre persone all’interno del Comune, che coprivano le sue azioni.

“La notizia di questo arresto” ha dichiarato in conferenza il Comandante Provinciale Maurizio Ferla, “è un richiamo per tutti coloro che credono di essere tranquilli nel timbrare un cartellino e poi andare a fare i propri comodi. Perché potrebbe sempre esserci un carabiniere nelle vicinanze, pronto a segnalare il fatto e ad avviare le giuste misure di repressione.”

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

quattro × 4 =