“L’intervista al segretario provinciale dell’Udc – comunica in una nota l’on.le Raffaele Baldassarre – appare molto interessante, ma ci impone una serie di analisi e puntualizzazioni.
Di quale chiarezza parla il segretario provinciale dell’Udc, Salvatore Ruggeri?

Proprio lui che ha sempre visto in anticipo i cambiamenti e i mutamenti degli scenari politici non riesce a scorgere la novità di una federazione composta da ben sei liste?
Come può non rendersi conto che si tratta di un fatto da guardare con attenzione e interesse e da non sottovalutare? Perché la sottovalutazione di potenziali avversari è il primo grave errore di un buon politico.
Svilire “Alleanza per Lecce e Salento” oggi e dire no al centrodestra ieri, assume un contorno di negatività che mal si addice alla buona politica di cui è fautore Ruggeri che, certamente, non può dimenticare l’opera faticosa e priva di vantaggi condotta da Paolo Perrone e dalla  sua Amministrazione impegnati a tappare buchi, falle e voragini finanziarie lasciate aperte dalla precedente. Parliamo soltanto degli sprechi, degli imbarazzi, delle scelte incomprensibili, degli scandali. Lasciando fuori i risvolti penali delle diverse faccende perché preferiamo parlare di politica.
Quella politica del cambiamento che Ruggeri va vagheggiando e che non ci sembra coincidente con quella politica e quelle stesse persone che hanno prodotto i disastri di cui sopra.
Se il cambiamento e la novità per Ruggeri si chiamano Adriana Poli Bortone, credo proprio che la sua visione politica si sia, d’improvviso, offuscata, anche perché, se la memoria non fa difetto, già nel 2009, alla Provincia, i cittadini hanno giudicato “il nuovo” che Udc e Poli Bortone andavano contrabbandando.
Ormai Salvatore Ruggeri è rimasto l’unico esponente dell’Udc di Puglia a voler riproporre quella minestra insipida opponendosi ad un accordo con il Pdl e il centrodestra che ha funzionato e funziona in altre città e in altre realtà e che potrebbe funzionare anche a Lecce se si avesse il coraggio di aprire gli occhi e guardare in faccia la verità.”

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

3 × uno =