“Ogni anno, con l’avvio della stagione estiva e l’aumento degli incendi e, dunque, delle emergenze, si ripresenta puntuale l’allarme dei Vigili del Fuoco per la carenza di personale; un grido che, ahimè, il più delle volte, resta inascoltato”.

È quanto dichiara il consigliere della Regione Puglia e presidente di “Moderati e Popolari”, Antonio Buccoliero.
“Si tratta di una situazione paradossale – prosegue Buccoliero – perché il lavoro encomiabile e senza sosta dei nostri Vigili del Fuoco è sotto gli occhi di tutti; eppure, la macchina burocratica si muove con estrema lentezza nel riconoscere a questo Corpo, che opera sempre in prima linea in situazioni di assoluta emergenza, dei diritti sacrosanti, come quello prioritario di poter contare su più uomini e mezzi, atti a coprire le numerose richieste d’intervento, che triplicano nel periodo estivo”.
“L’allarme lanciato dal segretario provinciale del Conapo, Giancarlo Capoccia, che sottolinea come un solo equipaggio, composto da cinque soccorritori, debba fronteggiare oltre 10.000 interventi l’anno, rappresenta molto più di un semplice allarme, racchiudendo la drammatica situazione in cui sono costretti ad operare i pompieri. Tutto questo, ovviamente, a danno della stessa comunità, che si trova a vivere sulla propria pelle un deficit in termini di sicurezza, che non può essere ulteriormente ignorato”.
“Credo che sia necessaria, al di là dei partiti di appartenenza – conclude Buccoliero – una seria mobilitazione politica, che dia risposte puntuali e concrete ad un Corpo che, pur in situazioni a dir poco drammatiche da un punto di vista logistico ed operativo, riesce sempre a dare il meglio di sé, rappresentando un punto fermo nell’ambito della sicurezza pubblica”.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

nove − sei =