La Puglia dell’aerospazio torna in Francia. Archiviata tra le esperienze positive la missione promozionale svoltasi lo scorso dicembre a Tolosa in occasione della business convention “Aeromart”, la Puglia si appresta ad atterrare all’aeroporto “Le Bourget” di Parigi per partecipare da lunedì prossimo, 20 giugno, all’edizione 2011 del Paris Air Show.

Alternandosi al salone che si svolge durante gli anni pari presso l’aeroporto di Farnbourough (sobborgo di Londra), l’Air Show parigino rappresenta il più importante evento per l’industria aerospaziale a livello mondiale: l’ultima edizione, svoltasi nel 2009, ha fatto registrare oltre 2 mila espositori, circa 138 mila visitatori ed oltre 200 delegazioni internazionali. 

La formula dell’evento abbina l’esposizione delle novità nel campo delle produzioni e delle soluzioni tecnologiche aeronautiche ed aerospaziali a una borsa d’affari, dove fornitori e committenti, sia di grandi e sia di piccole imprese, possono definire opportunità di collaborazione.

La partecipazione pugliese, curata dall’Area politiche per lo Sviluppo economico, il Lavoro e l’Innovazione con il supporto operativo dello Sprint Puglia e in collaborazione con il Distretto produttivo Aerospaziale Pugliese, si inserisce nella strategia delineata nel programma di promozione dell’internazionalizzazione dei sistemi produttivi locali per il 2011, che mira a sostenere e consolidare l’apertura verso i mercati esteri delle imprese pugliesi in settori, come l’aerospazio, in cui le opportunità di collaborazione economica in ambito internazionale risultano ampie.

In particolare all’Air Show parigino la Puglia si ripresenta (ha partecipato anche all’edizione 2009) per continuare a promuovere il sistema delle imprese pugliesi che operano nel settore aerospaziale e si pongono come potenziali partner e/o fornitori per gli operatori di settore a livello internazionale.
Agli eventi del Paris Air Show parteciperà anche la Vicepresidente e Assessore allo Sviluppo economico Loredana Capone.
“L’aerospazio – ha detto – rappresenta ormai per la Puglia un pezzo rilevante della propria economia, sia in Italia che sui mercati esteri. È un settore al quale la Regione ha dedicato negli ultimi due anni circa 15 iniziative rivolte ai mercati più importanti del mondo. 
E, infatti,  la Puglia in questo comparto ha un volume di esportazioni verso la Francia che supera i 18milioni di euro con un aumento considerevole per la provincia di Brindisi che ha visto crescere il proprio export del 106%. Partecipando a questa manifestazione, la Regione Puglia continua a sostenere le imprese e, insieme con il Distretto, ad aumentare il peso mondiale della Puglia nell’aerospazio”.

La delegazione delle imprese del Distretto verrà guidata dal presidente Giuseppe Acierno.
“Ancora un’altra opportunità per le imprese aerospaziali pugliesi che hanno oramai definito una propria strategia di internazionalizzazione non più occasionale, ma strutturata”, ha dichiarato Giuseppe Acierno. “Gli ultimi dati sull’export confermano ciò. Quest’anno poi per la prima volta in assoluto il salone ospiterà un aeromobile realizzato in Puglia, grazie anche al sostegno della Regione.  Si tratta dell’Unmanned denominato PICO prodotto dalla IAS di Brindisi. Tutti motivi che ci spingono a continuare a rafforzare e sviluppare l’esperienza distrettuale”.

La Puglia sarà presente all’Air Show con uno stand istituzionale di oltre 100 mq, che in parte sarà messo a disposizione dei rappresentanti delle aziende pugliesi presenti all’evento per lo svolgimento degli incontri d’affari.

Assieme ai referenti dello SPRINT e del Distretto Aerospaziale Pugliese, lo “Spazio Puglia” ospiterà i responsabili commerciali delle seguenti otto realtà produttive: AGE (Brindisi), Giannuzzi (Cavallino), Gielle (Altamura), IAP – Industrial Aeronautical Painting (Brindisi), International Aviation Supply I.A.S. (Brindisi), Processi Speciali (Brindisi), Sitael Aerospace (Modugno), Technologycom (Brindisi).

Per ottimizzare la trasferta della delegazione imprenditoriale, lo SPRINT Puglia si è attivato per organizzare un’agenda di incontri d’affari. A questo proposito sono stati avviati  contatti con alcuni distretti esteri che parteciperanno all’evento con una delegazione di imprese, tra questi si annoverano la North West Aerospace Alliance e la Midlands Aerospace Alliance (Gran Bretagna), il  Rhone Alps (Francia) ed altri cluster facenti parte dell’EACP – European Aerospace Cluster Partnership.

Ma c’è di più. Di concerto con l’Ambasciata canadese in Italia, già parte attiva nei recenti processi di intensificazione dei rapporti tra i sistemi aerospaziali del Paese nord americano e della Puglia, lo SPRINT ha avviato un’azione di comunicazione riservata alla nutrita e qualificata delegazione canadese attesa a Parigi, orientata a promuovere nuovi e – si spera – ancor più proficui, incontri bilaterali apulo-canadesi.

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

diciotto − 10 =